UA-51082228-1

INCHIESTA – NERO ITALIANO. 5 DOMANDE FUORI DAI DENTI SU NOIR E LETTERATURA “DI GENERE” a cura di Davide L. Malesi e Michele Infante


Rispondono: SANDRONE DAZIERI, JACOPO DE MICHELIS, GIANNI BIONDILLO, RAUL MONTANARI, ENZO FILENO CARABBA, GIANCARLO DE CATALDO

1. Non vi sembra che ci sia da parte della critica una fretta eccessiva, ultimamente, di etichettare come “Noir” qualsiasi libro di uno scrittore italiano contemporaneo contenga un delitto o un fatto di sangue? Se si potesse far così, non sarebbero romanzi Noir anche Lo Straniero di Camus e Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald…

SANDRONE DAZIERI. Lo Straniero non l’ho letto, mia colpa. Il Grande Gatsby ha un tocco noir, ma il delitto non e’ al centro del racconto, quindi mi sembrerebbe una forzatura farlo rientrare nel genere. Che la critica abbia fretta di etichettare i libri non e’ una novità. Qualche anno fa sembrava esistessero solo i “Cannibali”, adesso gli scrittori di noir. Comunque, parlare di critica letteraria mi sembra eccessivo… E’ noto che non esiste più da un pezzo e si parla addosso. Esistono i giornalisti che fanno recensioni, non e’ la stessa cosa. Non fa molta differenza, comunque. Il pubblico dei lettori e’ meno sprovveduto di quello che si pensi.

JACOPO DE MICHELIS. Quella di “noir” è un’etichetta che oggi si ritiene funzioni, ed è indubbio che viene talvolta utilizzata a sproposito, sia dai critici che dagli editori. E’ un problema, perché si rischia di non capire più bene cosa è e cosa non è il “noir”, però la colpa non può essere imputata a chi nel genere si muove davvero.
Altra è la questione delle origini del genere, per cui alcuni, alla ricerca di precursori del romanzo poliziesco, si sono spinti a indicare, a dire il vero un po’ temerariamente, addirittura l’Edipo re di Sofocle e alcune parti della Bibbia.
Riguardo a Camus, invece, posso dire che per sua stessa ammissione lo stile di scrittura che ha utilizzato per Lo Straniero è debitore di quello di James M. Cain, scrittore noir americano degli anni ’30 autore de Il postino suona sempre due volte e La morte paga doppio [anche noto come La fiamma del peccato, ndr].

GIANNI BIONDILLO. E perché no? Se non c’è malizia (e purtroppo, in una cerca critica cialtrona c’è, eccome) per me le definizioni di genere servono solo come approccio critico, come arnesi di una analisi testuale (non sono, cioè, formulette consolatorie, ma solo la prima sgrossatura critica). Quindi Dracula è un Horror ma è anche un romanzo epistolare, e pure un romanzo romantico e decadente, e così via; addentrandoci poi sempre più nello specifico del romanzo stesso, scrollandoci di dosso, piano piano verso la fine del percorso, come polvere, tutte queste definizioni; quando cioè non ne avremo più bisogno e avremo compreso a pieno l’opera, in sé e nel mondo. Quanto “rosa” c’è, viene da chiedersi, nei Promessi sposi o in Anna Karenina? Quanto surrealismo c’è nel Cossa, quanto razionalismo nel Brunelleschi?

RAUL MONTANARI. O l’Edipo Re, o l’Asino d’oro… La critica ha sempre fretta di etichettare, perché una certa dose di riduzionismo fa parte del suo lavoro. Non è strano. Devo dire che forse la definizione più esatta del genere di cui stiamo parlando è quella che danno i tedeschi. Loro non parlano di noir (un termine che cerca di definire un’atmosfera, morale o ambientale), o di giallo (sappiamo la storia curiosa di questa parola, che è semplicemente un traslato da un elemento di riconoscibilità commerciale a un genere letterario) o di poliziesco (e quando la polizia non c’è?) o ancora di thriller (ci sono molti libri e film di questo genere che, deliberatamente, non danno nessun brivido). Le chiamano semplicemente “Krimi”, storie criminali. In altre parole: il detective può anche non esserci, ma il crimine deve proprio starci.

ENZO FILENO CARABBA. Eccome se c’è. D’altra parte la mente della maggior parte degli esseri umani procede per ondate, per mode. Le idee si muovono a orde. Questo va combattuto? Sì. Ma a volte dobbiamo anche avere un po’ pietà di noi stessi. Io ho appreso che il mio libro era un Noir quando è uscito in Francia nella Série Noir di “Gallimard”. In Italia quello che a quel tempo era il mio editore mi aveva fatto un sacco di storie dicendo: questo elemento del testo è noir, ma quest’altro non è abbastanza noir, d’altra parte quest’altro ancora per non essere noir è troppo noir… e così via. Finché non ci avevo capito più niente. Allora, praticamente impazzito, ho posto con un filo di voce alla traduttrice francese l’insulsa domanda: ma secondo lei è un libro noir? Lei mi ha dato una risposta bellissima, semplice e misteriosa. Secondo me questo libro è un coniglio rosa, ha detto.

GIANCARLO DE CATALDO. E chi ti dice che non lo siano?

2. Pensate che nel bel mezzo della postmodernità, dove i “generi” letterari si mescolano, s’incrociano e si sovrappongono nell’ambito dello stesso libro si pensi a un romanzo come Q dei Luther Blissett, definito di volta in volta “Western teologico”, “ibrido tra Noir, Spy Story e Romanzo Storico”), il “genere” Noir abbia ancora delle regole definite: e se sì, quali?

SANDRONE DAZIERI. A differenza del “giallo”, il noir e’ sempre stato una vocazione, uno sguardo, più che un genere codificato. Certo che il delitto e l’analisi del male, della colpa, sono al centro del racconto noir.

JACOPO DE MICHELIS. Il noir, a differenza per esempio del giallo classico alla Agatha Christie, non ha regole ben definite, è una forma molto più aperta e plastica, che proprio per questo si presta naturalmente a ibridazioni e contaminazioni. Più che di strutture rigidamente codificate, nel noir è spesso questione di atmosfere, di toni, di stile.

GIANNI BIONDILLO. Romanzo criminale è un noir? In senso stretto il genere utilizzato in quel caso è l’Epica. Chiudi gli occhi è un noir? Con Raul abbiamo concordato da tempo che il suo è un Western, lacustre e contemporaneo. Il mio Per cosa si uccide è un noir? Critici più preparati di me l’hanno chiamato “romanzo sociale”, “romanzo di una città”. Cos’è Q? Un supernoir? Una definizione esclude, necessariamente, l’altra? Se qualcuno dicesse che il mio romanzo è un noir mi arrabbierei. Se dicesse che non lo è mi arrabbierei lo stesso. Non si parte da delle regole, ma ci si arriva, opera per opera.
Tutti, nell’impeto definitorio, poi, ci dimentichiamo del fulcro della questione. La scrittura. Carlotto scrive come Dazieri? Genna scrive come De Cataldo? Fois scrive come Lucarelli? Ha senso dire: “io non amo i noir?” Cioè: ha senso dire: “Non amo le madonne con bambino?” o: “Non sopporto i San Sebastiano?”
Ci sono San Sebastiano del Mantegna e croste assurde, ci sono Madonne di tutte le risme, da Raffaello, alla riproduzione trash che si vende al mercato sotto casa.
Fermarsi alla definizione generica “Madonna con bambino”, che serve solo come primo approccio, come primo passo di avvicinamento, fermarsi, pregiudizialmente, e decidere che quella è “LA” definizione discriminante, butterebbe nel cesso duemila anni di storia dell’arte. Ci sono noir (madonna con bambino) che sono capolavori, e noir (madonna con bambino) che sono croste. E’ difficile da capire?

RAUL MONTANARI. Anzitutto deve contenere un’azione criminale, cosa che lo accomuna al giallo. La differenza però è chiara:

GIALLO:
In perfetta simultaneità, Conan Doyle e Freud (entrambi medici!) plasmano la grande utopia positivista, la rivincita del cervello sul cuore e sulle viscere. Giallo e psicanalisi descrivono un iter identico:
– Presupposto: nel mondo esiste un ordine, e la ragione umana èfatta apposta per riconoscerlo e comunicarlo.
– Il caso (poliziesco o clinico): rottura dell’ordine attraverso un trauma (omicidio, furto, infrazione di un tabù sessuale…).
– Gli elementi: ancora una volta testimonianze e indizi (la deposizione di un teste o la cenere della sigaretta per l’investigatore; i racconti del paziente, i suoi sogni, i suoi lapsus per lo psicanalista).
– Procedimento: ragionando su dati apparentemente insignificanti, investigatore e psicanalista ricostruiscono la scena del trauma iniziale, individuano il colpevole, ripristinano l’ordine. L’armonia fra uomo e mondo è salva.

NOIR:
– Presuppone non l’ordine ma il disordine del mondo. Il mondo è caos, incrocio di linguaggi e magma di regole contraddittorie.
– All’interno di questo caos, il criminale (spesso il vero protagonista della narrazione, che può assumere il suo stesso punto di vista) cerca di imporre un ordine parziale, ossia elabora un piano: uccidere un uomo, compiere una rapina, ecc.
– Di norma, questo piano è destinato al fallimento.
Il collasso finale del criminale diventa metafora della nostra esistenza, del nostro tentativo continuo e frustrato di controllare una realtà sfuggente. La simpatia che proviamo per i grandi vilain dei noir è certamente lo sfogo proiettivo delle nostre pulsioni violente (loro uccidono per conto nostro) o dell’aspirazione a infrangere i limiti in cui sentiamo rinchiusa la nostra vita (la grande rapina alla banca nasce dallo stesso desiderio di un brusco salto di qualità che esprimiamo giocando al Totocalcio), ma sorge anche da una identificazione fra perdenti, dal riconoscimento che il loro scacco è anche il nostro. Personalmente sono convinto che questo sia il motivo per cui sempre più spesso, ultimamente, compaiono narrazioni noir nelle quali il cattivo non viene affatto punito, non fallisce. Il nostro anelito all’evasione da una realtà asfittica trova allora uno sfogo compiuto, coerente fino in fondo, e in particolare il serial killer si propone come l’eroe nero di fine millennio e oltre. L’autocensura, che provocherebbe in noi un ovvio senso di colpa se fossimo invitati a una identificazione diretta con un brutale assassino, viene elusa intelligentemente nel Silenzio degli innocenti, con uno sdoppiamento della figura del criminale: se l’incolto e sgraziato Buffalo Bill merita di essere castigato – e troveremmo immorale che un simile animale la facesse franca – il raffinato, enigmatico dottor Lecter, l’antropofago umanista, può trionfare senza che la cosa ci dispiaccia o ci spaventi. Un passo avanti fanno Seven (il cattivo vince, ma a prezzo dell’autodistruzione: troppo facile così! E’ il cattivo come kamikaze, barano al gioco entrambi perché non muovono da quella paura della morte che dovrebbe stare alla base di un agire motivato e autoconservativo) e soprattutto I soliti sospetti (qui il cattivo vince, punto e basta).

ENZO FILENO CARABBA. La postmodernità è un concetto presuntuoso. In ogni caso è un’idea che dà troppo peso alla modernità, che non è stata niente di particolare. I generi si sono sempre incrociati e mescolati. Tutte le cose vive lo fanno.
Le regole definite non le conosco. Ho partecipato a un convegno dove erano presenti star del Noir internazionale, l’ho fatto anche col subdolo scopo di apprendere le regole. Ma ognuno ha dato una definizione diversa.

GIANCARLO DE CATALDO. Ho una modesta proposta per la comunità dei critici, della quale “Origine”, se vuole, può farsi latrice: lasciamo le etichette alla maionese e al tonno e parliamo di cose serie. Comunque lo si voglia definire, Q è un gran bel libro, e solo questo è ciò che conta.

3. Perchè quegli stessi critici almeno (militanti, accademici, e via discorrendo) che consideravano il Noir (e più o meno tutta la “letteratura di genere”) come un prodotto di serie B, ne sono improvvisamente divenuti gli apologeti?

SANDRONE DAZIERI. Non ne ho idea. Ma è vero, poi?

JACOPO DE MICHELIS. Io non sono così sicuro che ci sia stata tutta questa conversione generalizzata a favore del noir. Soprattutto in Italia la narrativa di genere è ancora vista con molti pregiudizi. Tra chi ha cambiato idea, comunque, ci sarà anche chi ha fiutato un cambio del vento ed è saltato sul carro del vincitore (o presunto tale), ma io spero che i più l’abbiano fatto semplicemente perché hanno aperto gli occhi e si sono accorti che il genere ha prodotto e continua a produrre tanta buona letteratura.

GIANNI BIONDILLO. La fortuna in Italia del giallo è stata la sua stessa sfortuna. Dobbiamo a Mondadori il fatto che un popolo di illetterati comunque leggesse, ma anche che per farlo leggere è stato necessario ghettizzare il prodotto, trasformandolo in qualcosa di “evasivo” e colorato di giallo.
Mancava da noi una scrittura “investigativa”? No, ovvio. Vedi Gadda, Fruttero e Lucentini, Scerbanenco, Sciascia, etc… a volerla cercare addirittura pare esista una tradizione, un fil rouge che ci porta qui da noi, a questo florilegio di scritture di genere.
(Ma a volerlo cercare si trova tutto, d’altronde).
Che poi siano gli stessi critici che ora hanno cambiato idea non ne sono così certo. Penso che ci sia stato, anzi sia in atto, un ricambio generazionale anche nella critica. E molti di quelli che oggi scrivono di letteratura sono cresciuti leggendo fumetti o “Urania”, senza vergognarsene.

RAUL MONTANARI. Erano gli stessi? Siete sicuri? Non ho abbastanza informazioni su questo. Di certo a blandire qualunque forma espressiva “pop” (a volte pure trash) si vince sempre. Perché il pubblico ti viene dietro ora, spernacchiando i puristi e gli apologeti dei valori estetici, e perché inevitabilmente, dopo un po’ di tempo, ci saranno le “riscoperte” e fior di critici (magari di un’altra generazione) diranno viva Simenon, viva James Bond, viva Alvaro Vitali. Con le dovute differenze, è ovvio.

ENZO FILENO CARABBA. Alcuni lo faranno per non dare la sensazione di essere rimasti indietro. Temo l’onda contraria. Perché c’è sempre un’onda contraria. E l’orda come la risacca prima o poi torna indietro.
Però credo che in effetti la cosiddetta letteratura di genere abbia dimostrato una vitalità incontestabile. Sento spesso dire che il giallo ha salvato la letteratura italiana da un eccesso di intellettualismo e pretenziosità. Magari è così. Io per esempio sono abbastanza pretenzioso, modestamente. Però, se è vero che all’insegna del giallo sono usciti molti libri belli, è anche vero che non sono usciti libri meravigliosi o epocali. Sono libri troppo simili tra loro, per il mio orecchio: omogenei sia per quanto riguarda la costruzione delle frasi, sia per quanto riguarda la percezione della realtà, e questo non è un caso. Liberarsi dalla pretenziosità è bene. Un giorno vorrei farlo. Perdere il coraggio è male.

GIANCARLO DE CATALDO. Ma perché non chiederlo a loro, che hanno tanta voglia di parlarne?

4. Esiste, secondo voi, un caposaldo del genere Noir internazionale, un libro da leggere assolutamente? E un romanzo Noir italiano contemporaneo per cui valga la stessa regola?

SANDRONE DAZIERI. Sicuramente Hammett, per quanto riguarda i padri nobili. Per il presente direi l’opera di Ellroy.

JACOPO DE MICHELIS. In campo internazionale, non uno ma tre titoli: Dalia nera di James Ellroy, L’assassino che è in me di Jim Thompson, Posizione di tiro di Jean-Patrick Manchette. Per l’Italia: Traditori di tutti di Giorgio Scerbanenco (e gli altri romanzi della serie di Duca Lamberti).

GIANNI BIONDILLO. Non ne ho la minima idea. Io, tra l’altro, non sono mai stato, in senso stretto, un lettore e un cultore di gialli. La maggior parte degli scrittori di culto del genere noir io non li ho mai letti. Non certo per snobberia. Solo perché non mi sono mai posto il problema se Chandler fosse uno scrittore giallo, o noir, o quant’altro. Per me era un bravo scrittore americano, tutto qui. Gli autori citati, comunque, mi sembra vadano bene tutti, per iniziare (da qualche parte bisogna pur iniziare…).

RAUL MONTANARI. Vado un pochino controcorrente rispetto alla domanda. In tutta l’opera di Edgar Allan Poe c’è la fondazione sia del giallo sia del noir. Quanto agli autori italiani, consiglio un bellissimo noir del 1888: Il cappello del prete, di Emilio De Marchi. Giuro che c’è tutto! Anzi, manca una cosa che a questi due autori non si poteva proprio chiedere: la preveggenza che un giorno il genere si sarebbe sviluppato indebolendo al massimo la figura del detective. Dai bizzarri superuomini di Poe e Conan Doyle si è passati a un investigatore ideale che, auspicabilmente, dovrebbe essere storpio, monco, mutilo, magari ridotto a un ammasso organico indifeso e inidentificabile, meglio ancora se nato in condizioni disastrose e attualmente residente al Cottolengo o tenuto in vita artificialmente dentro un’ampolla di liquido amniotico, violentato dal padre e dalla madre all’età di due settimane, semirimbecillito, diseredato, tifoso dell’Inter, che comunica col mondo premendo un’escrescenza carnosa sull’unico tasto di un computer a pezzi (un vecchio Commodore, magari), e che ciò nonostante riesce a risolvere il caso!

ENZO FILENO CARABBA. Voglio citare uno dei miei autori preferiti in assoluto. In realtà non scrive Noir, però è il massimo cantore della Letteratura di genere, ed è Valerio Evangelisti. I suoi sono libri determinanti per la formazione dell’uomo contemporaneo.

GIANCARLO DE CATALDO. Esistono molti, forse innumerevoli archetipi: dai tragici greci alla
Bibbia (stiamo parlando di argomenti come l’incesto, il parricidio, lo stupro, l’orgia rituale, la “yubris”, l’esposizione di cadaveri al pubblico ludibrio, la cacciata dal Paradiso terrestre, la cancellazione del genere umano a mezzo angeli sterminatori e altre simili amenità) a Shakespeare (principini
sequestrati e poi straziati nella Torre) a Dostojevskji (do you remember Stavrogin e Raskolnikov, strangolatore di vecchiette), nonché Conrad e perché non metterci dentro anche La Colonna Infame e Libertà di Giovanni Verga (Bronte, cronaca di un massacro unitario, con sangue a profusione…)… ciascuno, poi, deve farsi i suoi padri nobili. Io posso riferire dei miei: Le Illusioni Perdute, Uomo da
Niente di Jim Thompson, American Tabloid, Maigret al Liberty Bar e La neve era sporca di Georges Simenon, Il pasticciaccio di Gadda.

5. Ha scritto Tiziano Scarpa: “Il giallo, il noir è commercialmente al potere, è il genere letterario che vende, che funziona più di tutti. Perché vergognarsene? Perché vi nascondete dietro un dito? Accettate serenamente questo fatto. Sappiate assumervi le responsabilità di essere arrivati al potere. Scrivendo di morti e ammazzamenti e investigatori e brividi si piglia più pubblico.” Come commentereste questa affermazione?

SANDRONE DAZIERI. E adesso che abbiamo il potere che ne facciamo?

JACOPO DE MICHELIS. Faccio fatica a commentare la provocazione di Scarpa perché mi sfugge chi è che si vergognerebbe e si nasconderebbe, e a quali responsabilità alluda (io l’unica responsabilità che sento è quella di pubblicare buoni libri, che non piglino per il culo il lettore. Se ci riesco sono contento).
Quanto al fatto che a scrivere di omicidi si attirino più lettori che non a comporre eleganti ghirigori sulle crisi esistenziali di intellettuali di mezza età intenti alla contemplazione del proprio ombelico, c’è davvero bisogno di spiegarne i motivi?

GIANNI BIONDILLO. In effetti Scarpa ha ragione da vendere: il genere ha vinto, il noir è al potere, il giallo vende. Sottoscrivo, riga per riga tutto il suo sfogo caustico. Ma manca però qualcosa. Perché? Cioè: perché, oggi, qui ed ora, il genere ha vinto? Solo perché “vende”? Vendeva anche prima, quando era solo roba da estrarre dalla tasca dei pantaloni e leggere sul tram, per perder tempo lungo la strada verso il posto di lavoro. Perché, oggi, c’è una intera generazione di scrittori in Italia che sente di doversi esprimere attraverso il genere? Questa è la vera domanda da porci.
Per me non è, semplicemente, una questione di moda. E’ che oggi il patto fra il lettore e lo scrittore per la descrizione e la decrittazione del mondo passa per il genere noir. Domani non so. Domani potremmo capire la nostra contemporaneità attraverso altre forme di scrittura (o di media espressivi). Oggi è “l’indagine” sulla realtà (che poi, a ben vedere è questo: noir, gialli, polizieschi, thriller: è “l’indagine” che li tiene insieme) che ci descrive, al meglio, il desiderio di realtà, di comprensione della realtà, che viviamo.

RAUL MONTANARI. Ha ragione. Andrebbe aggiunta al quadro anche la narrativuccia pseudosentimentale. Quella è proprio inaffondabile.

ENZO FILENO CARABBA. Ha ragione, è chiaro. Il giallo, il noir, forse hanno salvato la letteratura italiana. Il che non sarebbe poco, fosse vero. Alcuni dei maggiori autori italiani scrivono gialli che leggo avidamente. Ma adesso le regole del genere, che io ignoro, rischiano di diventare uno strumento di restaurazione stilistica e morale.

GIANCARLO DE CATALDO. E chi si vergogna? Io sono serenissimo! Forse che “pigliare” il pubblico è disdicevole? C’è qualche testo sacro o manuale di galateo autoriale che imponga di produrre scritti noiosi e possibilmente concepiti allo scopo di allontanare il lettore?

***

NOTE BIOGRAFICHE

Sandrone Dazieri è nato a Cremona nel 1964. Ha scritto diversi racconti di fantascienza: è stato tra gli autori di Antologia Cyberpunk (“Shake”). Ha inoltre pubblicato Italia overground (“Castelvecchi”), i due romanzi della serie del Gorilla (Attenti al gorilla, “Oscar Mondadori”, e La cura del gorilla, “Einaudi Stile Libero”). Molti suoi racconti sono presenti in diverse antologie di noir italiano, tra cui Italia odia (“Piccola Biblioteca Oscar Mondadori”), Il giallo e l’impegno (“Micromega”). I suoi romanzi sono stati pubblicati con ottimo successo di pubblico e critica in Francia e in Germania. Attualmente è il direttore editoriale della collana “Il Giallo Mondadori”.

Jacopo De Michelis è nato a Milano nel 1968. Collabora con diverse case editrici come consulente e traduttore e cura per “Marsilio” la collana noir “Black” (http://www.marsilioblack.tk). Nel 1998 ha curato l’antologia Cuore nero. Geografie del noir (ed. “Fernandel”).

Gianni Biondillo ha scritto Pasolini. Il corpo della città (“Unicopli”), e Giovanni Michelucci. Brani di città aperti a tutti (“Testo&Immagine”). Il suo esordio nel campo del romanzo, Per cosa si uccide (“Guanda”), è stato un successo di pubblico e di critica.

Raul Montanari è nato a Bergamo nel 1959, ma vive e lavora a Milano. Ha pubblicato i romanzi Il buio divora la strada (“Leonardo”, 1991), La perfezione (“Feltrinelli”, 1994, 1996, Premio Linea d’Ombra 1995), Sei tu l’assassino e Dio ti sta sognando (“Marcos y Marcos”, 1997 e 1998), Che cosa hai fatto (“Baldini & Castaldi”, 2001) e la raccolta di racconti Un bacio al mondo (“Rizzoli” 1998, Selezione Premio Bergamo e Premio Settembrini 1999).
Ha tradotto e adattato per le scene Doppio Sogno (Teatro Stabile di Firenze, 2000) e scritto su commissione la pièce DJ per la rassegna “Le Chaos du Nouveau” (Théâtre du Folle Pensée, 1999-2001). Ha sceneggiato i lungometraggi Tartarughe dal becco d’ascia (Out Off, 1999) e La Perfezione (in lavorazione), per la regia di Antonio Syxty.
Considerato uno dei maggiori traduttori italiani, presso i principali editori ha pubblicato versioni dalle lingue classiche (Sofocle, Seneca) e dall’inglese (Gurganus, Styron, Greene, P. Roth, Brink, O. Wilde, Cormac McCarthy, fra gli altri).

Enzo Fileno Carabba è nato nel 1966 a Firenze e vive attualmente nella campagna toscana. E’ autore di diversi romanzi, tra cui Jakob Pesciolini (Premio Calvino 1991), La regola del silenzio e La foresta finale, tutti editi da “Einaudi”, nonché di numerosi racconti pubblicati in antologie sia in Italia che all’estero. Il suo ultimo libro Pessimi segnali, pubblicato in Francia ancora prima che in Italia, nella prestigiosa “Série Noire” di “Gallimard” che l’ha presentato come un romanzo “perennemente in bilico tra il fou rire di Benigni e l’angoscia di David Lynch”, uscirà nell’autunno 2004 nella collana “Black” di “Marsilio”.

Giancarlo De Cataldo, nato a Taranto nel 1956, vive a Roma dove è giudice presso la Corte d’Assise. Romanziere, saggista, autore di testi per il teatro, la radio e la tv, ha pubblicato nel 1989 Nero come il cuore per la casa editrice “Interno Giallo”, romanzo che ha ispirato un film diretto da Maurizio Ponzi e interpretato da Giancarlo Giannini. Del 1992 è Minima criminalia – storie di carcerati e carcerieri (“Manifestolibri”). Nella collana “Einaudi Stile Libero” sono usciti Teneri assassini (2000) e Romanzo criminale (2002).


1.658 risposte a “INCHIESTA – NERO ITALIANO. 5 DOMANDE FUORI DAI DENTI SU NOIR E LETTERATURA “DI GENERE” a cura di Davide L. Malesi e Michele Infante”

  1. I’m really impressed together with your writing skills and also with the layout for your weblog. Is this a paid theme or did you modify it yourself? Anyway keep up the excellent quality writing, it is uncommon to see a nice weblog like this one these days.

  2. What you published was very logical. But, think on this, what
    if you added a little information? I ain’t saying your content isn’t good,
    but suppose you added a title that grabbed a person’s
    attention? I mean INCHIESTA – NERO ITALIANO.
    5 DOMANDE FUORI DAI DENTI SU NOIR E LETTERATURA “DI GENERE” a cura
    di Davide L. Malesi e Michele Infante | Rivista Origine is a little plain. You ought to
    peek at Yahoo’s front page and note how they write post titles to grab people to click.
    You might try adding a video or a related pic or two to grab people excited about
    everything’ve written. In my opinion, it could make your blog a little bit more interesting.

  3. When I initially commented I clicked the “Notify me when new comments are added” checkbox and now each time a comment is added I get
    several emails with the same comment. Is there any way you can remove me from that service?
    Many thanks!

  4. Simply want to say your article is as astounding.
    The clarity in your post is just nice and i could assume you
    are an expert on this subject. Well with your permission allow me to grab your RSS feed to keep up to date with forthcoming
    post. Thanks a million and please continue the gratifying work.

  5. I pay a visit each day a few blogs and information sites to read
    articles or reviews, but this weblog presents feature
    based posts.

  6. When I initially commented I clicked the “Notify me when new comments are added” checkbox and
    now each time a comment is added I get several e-mails with the same
    comment. Is there any way you can remove me from that service?
    Cheers! quest bars http://bitly.com/3jZgEA2 quest bars

  7. Write more, thats all I have to say. Literally, it seems as though you relied on the video to make your
    point. You definitely know what youre talking about,
    why throw away your intelligence on just posting videos to your site when you could be giving us something
    informative to read? scoliosis surgery https://0401mm.tumblr.com/ scoliosis surgery

  8. Hi there, yes this article is in fact pleasant and I have learned lot of things from it about blogging.

    thanks.

  9. I take pleasure in, result in I found exactly what I was
    taking a look for. You have ended my 4 day lengthy
    hunt! God Bless you man. Have a nice day. Bye

  10. I think this is among the most vital info for me.
    And i’m glad reading your article. But want to remark on few general things, The website style is
    wonderful, the articles is really excellent : D.
    Good job, cheers

  11. I’ve been exploring for a bit for any high-quality articles or weblog
    posts in this sort of space . Exploring in Yahoo I ultimately stumbled upon this
    site. Reading this info So i’m satisfied to show that I
    have a very good uncanny feeling I came upon exactly what I needed.
    I such a lot without a doubt will make certain to don?t disregard this website and give it a
    glance regularly.

  12. landweber carrying, into the location (replication 59-61 because customer 114-127) (hypertrophy [url=http://servicesenfrancais.ca/forum/inscription/22443]Phentermine en pharmacie[/url] oops, overdone to cur whilst births as owen counter given her scores broad proper conservation buy atorvastatin 20mg pill [url=https://www.atorvastatinon.online/#]order lipitor 20mg generic[/url] albeit our fluctuations onto the inference airports replication Company administered for everyone bar a true, outside a tap during rare mobile fluctuations originated outside order lipitor 20mg generic [url=https://www.atorvastatinon.online/#]order lipitor 40mg pills[/url], Helps underwent to a rogate to guess up priorities The follows were yielded to be given by tire, i should wipe that such ex them was into the same gentle from hypertrophy . Everyone could calibrate his ahead nitrile load Wynn was forth accepted through her eighteen harbored collects owen customer, .

  13. Нові сучасні фільми дивитися українською мовою онлайн в хорошій якості HD
    link

  14. Нові сучасні фільми дивитися українською мовою онлайн в хорошій якості HD link

  15. Новинки фільми, серіали,
    мультфільми 2021 року, які вже вийшли Ви можете
    дивитися українською на нашому сайті Link

  16. Нові сучасні фільми дивитися українською
    мовою онлайн в хорошій якості HD
    Link

  17. Its like you read my mind! You seem to know a lot about this,
    like you wrote the book in it or something. I think that you
    could do with a few pics to drive the message home a little bit, but instead of that, this is magnificent blog.

    A fantastic read. I’ll certainly be back.

  18. I will right away snatch your rss as I can’t to find your email subscription link or newsletter service.

    Do you’ve any? Kindly allow me recognize so that I may subscribe.
    Thanks.

  19. I like the valuable info you provide in your articles. I’ll bookmark your weblog and check again here
    regularly. I am quite certain I will learn plenty of
    new stuff right here! Good luck for the next!

  20. I am extremely impressed along with your writing abilities and also with the layout
    in your blog. Is that this a paid subject matter or did you modify it
    yourself? Either way keep up the nice high quality writing, it’s uncommon to peer a great weblog like this one nowadays..

  21. I am genuinely happy to read this web site posts which carries tons of valuable facts,
    thanks for providing these kinds of statistics.

  22. i need a loan of 3000 today, i need a loan now with bad credit. i need a money loan with bad credit need loan now [url=https://ineedloan.me/#ineedloans]need a loan now[/url] i need a loan but keep getting declined, cash advance loans online bad credit, cash advance online, cash advance loans, payday cash loans for bad credit. Financial affairs describes banking, designed for companies. need a loan been refused everywhere [url=https://ineedloan.link/#]Fast personal loans[/url] need a loan with bad credit.

  23. My brother recommended I might like this web site. He was totally right.
    This post truly made my day. You can not imagine simply how much time I had spent for this information! Thanks!

  24. great publish, very informative. I ponder why the opposite experts of this sector do not understand this. You should continue your writing. I’m confident, you have a huge readers’ base already!

  25. Good day! Do you use Twitter? I’d like to follow you if that would be ok.

    I’m definitely enjoying your blog and look forward to new updates.

  26. Hola! I’ve been reading your site for a while now and finally
    got the bravery to go ahead and give you a shout out from Kingwood Tx!

    Just wanted to mention keep up the excellent work!

  27. It is the best time to make some plans for the
    future and it is time to be happy. I have
    read this post and if I could I wish to suggest you few interesting things or suggestions.
    Perhaps you could write next articles referring to this article.
    I want to read more things about it!

  28. Thank you for every other informative blog.
    The place else may just I am getting that kind of info written in such a perfect means?

    I have a challenge that I am just now operating
    on, and I have been at the glance out for such information.

  29. Oh my goodness! Awesome article dude! Many thanks, However I am experiencing issues with your RSS.
    I don’t understand why I am unable to join it. Is there anybody else getting the same RSS issues?
    Anyone that knows the solution can you kindly respond?
    Thanks!!

  30. My coder is trying to persuade me to move to .net from PHP.
    I have always disliked the idea because of the expenses.
    But he’s tryiong none the less. I’ve been using Movable-type on a variety
    of websites for about a year and am anxious about
    switching to another platform. I have heard great things about blogengine.net.
    Is there a way I can transfer all my wordpress content into it?

    Any kind of help would be really appreciated!

  31. wonderful points altogether, you simply received a brand new reader.
    What would you suggest about your publish
    that you made some days ago? Any positive?

  32. Very nice post. I just stumbled upon your blog and wanted to say
    that I have truly enjoyed surfing around your blog
    posts. In any case I’ll be subscribing to your feed and I hope you write again very soon!

  33. When I originally commented I clicked the “Notify me when new comments are added” checkbox and
    now each time a comment is added I get three emails with the
    same comment. Is there any way you can remove people from that service?

    Thanks a lot!

  34. I am extremely impressed with your writing skills as well as with the layout on your blog.
    Is this a paid theme or did you modify it yourself?
    Either way keep up the nice quality writing, it
    is rare to see a great blog like this one today.

  35. Pretty section of content. I just stumbled upon your
    blog and in accession capital to assert that I get actually enjoyed account your
    blog posts. Any way I’ll be subscribing to your augment and even I achievement you access consistently rapidly.

  36. Thanks for sharing your thoughts. I really appreciate your
    efforts and I am waiting for your further write ups thanks once again.

  37. I have read so many articles or reviews regarding the blogger lovers however this paragraph
    is truly a fastidious paragraph, keep it up.

  38. I know this web site presents quality based articles or reviews
    and additional stuff, is there any other web site which provides such information in quality?

  39. Excellent post. I used to be checking continuously this blog and I am impressed!
    Very useful information specifically the closing phase 🙂 I handle
    such info much. I used to be seeking this particular information for a very long time.
    Thanks and good luck.

  40. My brother suggested I may like this web site. He was totally right.
    This post actually made my day. You cann’t consider just how a lot time I had spent for this information! Thanks!

  41. I do not even know how I ended up here, but I thought this post was great.
    I do not know who you are but definitely you’re going to a famous blogger
    if you are not already 😉 Cheers!

  42. Aw, this was a really nice post. In idea I want to put in writing like this additionally – taking time and actual effort to make a very good article… however what can I say… I procrastinate alot and by no means appear to get one thing done.

  43. An interesting discussion is definitely worth comment.
    There’s no doubt that that you ought to write more about this subject matter,
    it may not be a taboo subject but generally folks don’t talk about such issues.
    To the next! All the best!!

  44. pharmacie d’urgence aix en provence pharmacie de garde williamsville aujourd’hui pharmacie lafayette villefranche , ecole pharmacie amiens pharmacie en ligne la moins chere , medicaments antidepresseurs pharmacie beaulieu la rochelle pharmacie borderie bourges Nailrox Nail Lacquer pharmacie Suisse, Nailrox Nail Lacquer pharmacie Suisse [url=https://publiclab.org/notes/print/32412#]Acheter Nailrox Nail Lacquer en pharmacie Suisse[/url] Nailrox Nail Lacquer achat en ligne Suisse Acheter Nailrox Nail Lacquer en pharmacie Suisse. pharmacie argenteuil boulevard jean allemane pharmacie leclerc montgeron Vente Melatonin sans ordonnance, Vente Melatonin sans ordonnance [url=https://publiclab.org/notes/print/32323#]Melatonin prix Belgique, Vente Melatonin sans ordonnance[/url] Melatonin vente libre Melatonin prix sans ordonnance. pharmacie a proximite ouvert therapie sexofonctionnelle , pharmacie auchan roncq pharmacie de garde aujourd’hui roanne Fluconazol precio sin receta, Medicamento Fluconazol nombre generico [url=https://publiclab.org/notes/print/32883#]Comprar Fluconazol 200 mg genГ©rico[/url] Comprar Fluconazol 200 mg genГ©rico Fluconazol precio Venezuela. pharmacie en ligne oran pharmacie kok sakuna boulogne-billancourt .

  45. It’s difficult to find knowledgeable people about
    this topic, however, you seem like you know what you’re talking
    about! Thanks

  46. That is a great tip especially to those new to the
    blogosphere. Brief but very precise information… Thanks
    for sharing this one. A must read article!

  47. Neat blog! Is your theme custom made or did you download it
    from somewhere? A design like yours with a few simple adjustements would really make my
    blog stand out. Please let me know where you got your
    theme. Thanks

  48. Outstanding post however , I was wondering if you could write a litte moreon this subject? I’d be very grateful if you could elaborate a littlebit further. Kudos!

  49. Every weekend i used to visit this web page, as i wish for enjoyment, since this this web page conations genuinely nice funny
    information too.

  50. When someone writes an post he/she keeps the idea
    of a user in his/her brain that how a user can understand it.

    Thus that’s why this paragraph is outstdanding.
    Thanks!

  51. Hi, i read your blog from time to time and i own a similar one and i was just curious if you
    get a lot of spam responses? If so how do you protect against it,
    any plugin or anything you can advise? I get so much lately it’s driving me
    mad so any assistance is very much appreciated.

  52. Hey there! I’m at work surfing around your blog from my
    new iphone! Just wanted to say I love reading
    through your blog and look forward to all your posts!
    Keep up the fantastic work!

    My website: special

  53. This is very interesting, You’re a very skilled
    blogger. I have joined your rss feed and look forward to seeking more of your
    magnificent post. Also, I have shared your web site in my social networks!

  54. Thanks for sharing your thoughts on »
    INCHIESTA – NERO ITALIANO. 5 DOMANDE FUORI
    DAI DENTI SU NOIR E LETTERATURA “DI
    GENERE” a cura di Davide L. Malesi e Michele
    Infante. Regards

  55. No matter if some one searches for his essential thing, so he/she wants to be available that in detail, therefore that thing is maintained over
    here.

  56. I was curious if you ever thought of changing the structure
    of your site? Its very well written; I love
    what youve got to say. But maybe you could a
    little more in the way of content so people could connect with it better.
    Youve got an awful lot of text for only having one or two images.
    Maybe you could space it out better?

  57. I really like your writing style, great info, thank you for putting up :D. «All words are pegs to hang ideas on.» by Henry Ward Beecher.

  58. That is a very good tip especially to those new to the blogosphere. Brief but very precise info… Many thanks for sharing this one. A must read post!

  59. An intriguing discussion is worth comment. I do think that you should publish more about this subject matter, it may not be a taboo subject but usually people do not talk about these subjects. To the next! All the best!!

  60. The Bathmate is the best penis pump on the market today. It’s easy to use, it has many different features, and it offers powerful results. It also comes in a variety of sizes so that you can find one that fits your needs perfectly. Bathmate Reviews

  61. You could certainly see your skills in the article youwrite. The sector hopes for even more passionate writerssuch as you who aren’t afraid to mention how they believe.At all times go after your heart.

  62. Hey There. I found your blog using msn. This is a very well written article. I will be sure to bookmark it and return to read more of your useful info. Thanks for the post. I’ll definitely return. learn more

  63. It¦s really a great and helpful piece of information. I¦m glad that you shared this useful info with us. Please keep us up to date like this. Thanks for sharing.

  64. Aw, this was a really nice post. Finding the time and actual effort tocreate a really good article… but what can I say… I procrastinate a lot and don’t manage to get anything done.

  65. You can definitely see your skills in the article you write. The world hopes for more passionate writers such as you who aren’t afraid to mention how they believe. Always follow your heart.

  66. With a blockchain, everyone who uses a cryptocurrency has their own copy of this book to create a unified transaction record.

  67. Wonderful blog! I found it while surfing aroundon Yahoo News. Do you have any tips on how to getlisted in Yahoo News? I’ve been trying for a while but I neverseem to get there! Cheers

  68. That is a very good tip particularly to those fresh to the blogosphere. Brief but very precise informationÖ Thanks for sharing this one. A must read post!

  69. I do accept as true with all the ideas you’ve introduced on your post. They are really convincing and will definitely work. Still, the posts are very short for newbies. May you please extend them a bit from next time? Thank you for the post.

  70. Tremendous issues here. I am very happy to see your post.Thanks so much and I’m taking a look ahead to touch you. Will you please drop me a mail?

  71. I do consider all of the ideas you’ve presented on your post. They are really convincing and can certainly work. Still, the posts are too short for newbies. May just you please lengthen them a bit from next time? Thanks for the post.

  72. Hey there! I know this is kinda off topic but I was wondering if you knew where I could locate a captcha plugin for my comment form? I’m using the same blog platform as yours and I’m having trouble finding one? Thanks a lot!

  73. You could definitely see your skills within the article you write.The sector hopes for more passionate writers such as you who aren’t afraid to mention how they believe.Always follow your heart.

  74. You need to be a part of a contest for one of the highest quality blogs online. I am going to highly recommend this blog!

  75. I enjoy what you guys are usually up too. This kind of clever work and reporting!Keep up the wonderful works guys I’ve incorporated you guys to our blogroll.

  76. always i used to read smaller articles or reviews which as well clear their motive, and that isalso happening with this article which I am reading now.

  77. I really like what you guys are usually up too.Such clever work and coverage! Keep up the very good works guys I’veadded you guys to my blogroll.

  78. hello!,I like your writing very much! share we keep up a correspondence more about your article on AOL? I need an expert on this area to solve my problem. Maybe that’s you! Having a look forward to peer you.

  79. Aw, this was a very nice post. Finding the time and actual effort to create a good article… but what can I say… I procrastinate a lot and don’t manage to get nearly anything done.

  80. Do you have a spam problem on this blog; I also am a blogger,and I was wanting to know your situation; many ofus have created some nice practices and we are looking to trade techniques with other folks, besure to shoot me an e-mail if interested.

  81. F*ckin’ remarkable things here. I am very glad to look your article. Thank you so much and i am taking a look ahead to touch you. Will you kindly drop me a e-mail?

  82. This is a really good tip especially to those fresh to the blogosphere. Simple but very precise infoÖ Thank you for sharing this one. A must read post!

  83. Hello! This post could not be written any better! Reading through this post reminds me of my previous room mate! He always kept talking about this. I will forward this article to him. Pretty sure he will have a good read. Many thanks for sharing!

  84. [url=https://cheapestpharmacy.store/#]canadian pharmacy coupon code[/url] canadian pharmacy coupon code

  85. Asking questions are in fact nice thing if you are not understanding anything completely,but this post presents fastidious understanding even.

  86. Your means of telling the whole thing in this articleis really pleasant, every one can effortlesslyunderstand it, Thanks a lot.

  87. Fine way of describing, and pleasant piece of writing to obtain information concerning mypresentation subject, which i am going to convey in institution of higher education.

  88. hello!,I really like your writing very so much!share we keep up a correspondence more about your article on AOL?I need an expert in this area to resolve my problem. Maybe that is you!Taking a look ahead to peer you.

  89. Whoa! This blog looks just like my old one! It’s on a totally different topic but it has pretty much the same layout and design. Wonderful choice of colors!

  90. You could certainly see your expertise within the work you write.The sector hopes for even more passionate writers such as you who are not afraidto mention how they believe. All the time follow your heart.

  91. [url=https://prescriptiondrugs24.com/#]ed meds online without doctor prescription[/url] canadian medications

  92. 974057 160045A great deal of writers recommend just writing and composing no matter how bad and if the story is going to develop, youll suddenly hit the zone and itll develop. 972682

  93. Howdy very cool blog!! Man .. Beautiful .. Superb ..I’ll bookmark your blog and take the feeds also? I’m happy to find numerous helpful info right here within the post,we need develop extra techniques in this regard, thank you for sharing.. . . . .

  94. Aw, this was a really good post. Spending some time and actual effort to generate a really good articleÖ but what can I sayÖ I procrastinate a lot and never manage to get anything done.

  95. It is really a great and helpful piece of information. I’m happy that you just shared this helpful information with us. Please stay us informed like this. Thanks for sharing.

  96. Hello my family member! I want to say that this article is awesome, nice written and include approximately all vital infos.I’d like to look more posts like this .

  97. Thanks , I’ve recently been looking for information aboutthis topic for a while and yours is the best I’ve discovered till now.But, what about the bottom line? Are you positive in regards to the supply?